Menu

Mondiali a Cortina, ora c’è la Fondazione

Pubblicato il 7 gennaio 2016 in Cronaca

foto fondazione  

CORTINA D’AMPEZZO

Avanti tutta. Giugno è dietro l’angolo, e proprio in quel mese, a Cancún (Messico),  si terrà l’assegnazione dei mondiali di sci alpino 2021. Mancava, per correre in discesa, un ente che si occupasse della candidatura prima, e dell’organizzazione dell’evento sportivo poi. Ora c’è. È una Fondazione. Il 30 dicembre dello scorso anno, la sigla dal notaio (a Conegliano Veneto, Treviso, per questioni pratiche).  Hanno firmato i rappresentanti degli enti fondatori ordinari: il sindaco Andrea Franceschi, per il Comune di Cortina; Roberto Padrin, per palazzo Piloni e Flavio Roda per la Fisi, la Federazione italiana sport invernali. Sono invece membri onorari il Coni e la presidenza del consiglio dei ministri.

«Ora avanti tutta con i lavori — ha dichiarato Franceschi nell’occasione —, era fondamentale dare sicurezza alla Comunità e avere una struttura operativa il prima possibile. Il progetto adesso ha basi solide, perché Cortina ha saputo convogliare su di sé l’attenzione e l’impegno di tutto mondo sportivo e istituzionale italiano. Adesso bisogna rimboccarsi le maniche per fare un grande lavoro di squadra». L’ente ha un presidente: Riccardo Donadon (nella foto), che porterà un contributo di innovazione, comunicazione e infrastrutture immateriali: è fondatore, presidente e ad di H-Farm, incubatore di startup innovative di Roncade (Treviso). Dal Comune, fanno sapere che «in generale, la Fondazione è composta — oltre che dal presidente — da altri tre organi: il Consiglio d’Indirizzo, il Comitato Esecutivo di gestione e il Collegio dei Revisori dei Conti. Il Consiglio d’indirizzo, che — fra i principali compiti — prenderà le decisioni, approverà il budget annuale, esaminerà il bilancio, sarà formato da un massimo di nove membri: il Presidente Donadon, il Comune di Cortina, la Provincia di Belluno, due membri nominati dalla Fisi, un componente indicato dal Governo, due membri nominati dal CONI e un membro nominato dal rappresentante Fis (Federazione internazionale dello sci) in Italia».

In realtà, i nomi usciranno nei prossimi giorni, a seguito delle prime riunioni dell’ente. Ma già il 22 dicembre, all’atto dell’approvazione dello statuto della fondazione in consiglio comunale, alcuni erano già emersi. Il componente indicato dal governo, per esempio, è il deputato Roger De Menech.  Sempre secondo il Comune, «la Fondazione potrà nominare un Comitato d’onore e un Comitato Sostenitori con compiti di rappresentanza, ai quali potranno prendere parte rispettivamente le autorità pubbliche e i soggetti privati che contribuiranno, a vario titolo, all’organizzazione dei Campionati Mondiali di sci alpino». Franceschi, infine, ci tiene a ricordare che «tutti i membri opereranno a titolo gratuito, tranne i revisori dei conti».

Marco de’ Francesco

 

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie