Menu

Alemagna, no dall’Euregio: Trentino e Tirolo insieme all’Alto Adige

Pubblicato il 19 ottobre 2016 in Cronaca

img_2439  

Alemagna, al no dell’Alto Adige arrivato la settimana scorsa si aggiungono ora anche quello di Trentino e Tirolo. Le tre regioni, riunitesi nell’Euregio, hanno entrambe espresso la propria contrarietà da Castel Toblino dove è riunita la giunta. Dopo che la scorsa settimana la commissione trasporti del Parlamento europeo ha approvato una mozione per estendere l’autostrada lungo la val Pusteria verso Austria e Germania, la Giunta dell’Euregio ha fatto ufficialmente propria la linea espressa dalla Provincia di Bolzano e dal Land Tirol pronunciando un secco no al progetto. A raccontarlo il sito Alto Adige Innovazione.

Alemagna inaccettabile

«Un nuovo collegamento stradale – ha detto il presidente altoatesino, Arno Kompatscher – è insostenibile e in violazione di quanto previsto dalla Convenzione delle Alpi». Kompatscher ha ricordato che «esiste un preciso accordo con il governatore Luca Zaia che prevede di puntare su un collegamento ferroviario tra il Veneto e la val Pusteria». La posizione altoatesina ha trovato pieno appoggio dei presidenti del Trentino, Ugo Rossi, e del Tirolo, Günther Platter. «L’obiettivo comune dell’Euregio – hanno dichiarato Rossi e Platter – è di puntare sul trasporto su rotaia, per questo l’idea di un nuovo collegamento autostradale nel cuore delle Alpi non è accettabile».

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie