Menu

Cortina ambasciatrice della cucina italiana a Ottawa

Pubblicato il 17 novembre 2016 in Cronaca

ambasciatrice della cucina italiana  

Ambasciatrice della cucina italiana nel mondo. Non di Bologna, e non di Napoli si parla, ma di Cortina d’Ampezzo. Dal 21 al 27 novembre, infatti, una delegazione ampezzana dell’Accademia della Cucina sarà infatti all’ambasciata italiana di Ottawa, in occasione della prima edizione della Settimana della cucina italiana di qualità nel mondo, evento che coinvolgerà 105 paesi con più di 1.300 iniziative. Si tratta di una iniziativa del governo per promuovere il food made in Italy a livello globale. Previsti concorsi, conferenze, degustazioni, cene tematiche, mostre e seminari tematici. Coinvolti i ministeri delle politiche agricole, dell’istruzione e degli affari esteri.

L’Accademia Italiana della Cucina è stata fondata nel 1953 da Orio Vergani e riconosciuta nel 2003 come “istituzione culturale” della Repubblica Italiana. Gli organizzatori rendono noto che «la delegazione di Cortina organizzerà il 21 novembre un appuntamento conviviale con piatti tipici della tradizione ampezzana, alla presenza dell’Ambasciatore Gian Lorenzo Cornado,  di Ascal Bova, direttore dell’Istituto per il Commercio Estero, e di Alessandro Ruggera, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura.  Il delegato di Cortina d’Ampezzo Luigino Grasselli sarà accompagnato dalla vice delegata Antonella Marani, dall’accademica Silvana Savaris e dagli chef Stefano Lozza e Nicola Bellodis». Seguirà «una conferenza a cura della Savaris, dal titolo Cortina d’Ampezzo of one hundred years ago”, con un excursus sulla storia della località abbinata alla storia della sua preziosa tradizione culinaria». Saranno proiettate foto del territorio ampezzano, alcune provenienti dall’archivio di Stefano Zardini. Gran finale (per Cortina) il 23 novembre, ovviamente con ricco buffet.

 Marco de’ Francesco  

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie