Menu

La fortuna aiuta la Brignone. Brutta caduta per la Vonn

Pubblicato il 27 febbraio 2016 in Sport

gettyimages-511505848-2  

Un po’ di sana fortuna ogni tanto ci vuole: Federica Brignone e in genere la nazionale femminile festeggiano ad Andorra una giornata difficilmente ripetibile che ha portato l’azzurra alla vittoria per la seconda volta in carriera, la prima in superG. Ad incidere sul risultato finale fattori meteo e psicologici: prima il lungo rinvio e la partenza abbassata, quindi la nevicata che si infittisce dopo le prime 14 ad essere scese, quindi la caduta della Vonn – con relativo infortunio, pare piuttosto serio, al ginocchio sinistro -, la pausa di venti minuti che peggiora condizioni di visibilità e di pista e le migliori che scendono per “onor di firma” piazzandosi ben oltre le dieci. Tutto questo però non toglie nulla alla prestazione maiuscola della Brignone, che nella parte più tecnica del percorso ha fatto vedere di come possa dire la sua anche in una specialità che la vedeva fin troppo timorosa ad inizio stagione. La aostana, che nelle ultime uscite era stata tra le migliori (sesta a La Thuile domenica scorsa), ha fatto il vuoto e la sola Vonn prima della rovinosa caduta sembrava riuscire a stare al suo passo; per Fede è giunta così la seconda vittoria stagionale e seconda in carriera, la prima in superG dopo il gigante inaugurale vinto a Soelden. Molto bene anche il resto della squadra azzurra: con Nadia Fanchini nelle retrovie a causa di meteo e sorte, il quarto posto è di Sofia Goggia (alle spalle dell’americana Ross e della sorprendente austriaca Tamara Tippler), seguita a ruota da Elena Fanchini e Johanna Schnarf; decima Elena Curtoni.

Non ha approfittato della caduta della rivale Vonn Lara Gut: scesa subito dopo la pausa per recuperare l’americana con il toboga, con una fitta nevicata e un po’ di paura, l’elevetica rimane nelle retrovie e resta seconda in classifica generale; in attesa di sapere un quadro diagnostico chiaro sulle condizioni della Sharon Stone delle nevi, la Gut ha però la vittoria in tasca. Sembra infatti difficile che l’americana, che si è infortunata al ginocchio della gamba sinistra già operato due anni fa, possa tornare in pista prima di fine stagione. E domani, con la supercombi sempre ad Andorra, il sorpasso è a portata di mano.

SUPER G DONNE SOLDEU (And)
1. Federica BRIGNONE 57.33; 2. Laurenne ROSS (Usa) +0.13; 3. Tamara TIPLLER (Aut) +0.37; 4. Sofia GOGGIA +0.44; 5. Elena FANCHINI +0.51; 6. Johanna SCHNARF +0.66.

CLASSIFICA GENERALE DONNE

1. Lindsey VONN (Usa) 1.215; 2. Lara GUT (Svi) 1.207; 3. Viktoria REBENSBURG (Ger) 914; 4. Tina WEIRATHER (Lich) 794; 5. Frida HANSDOTTER (Sve) 781; 8. Federica BRIGNONE 573.

CLASSIFICA SUPERG:

1. Lindsey VONN (Usa) 420; 2. Lara GUT (Svi) 356; 3. Tina WEIRATHER (Licht) 286; 6. Federica BRIGNONE 224.

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie