Menu

Cortina, stop imposta di soggiorno. Gualandi: “Autotassiamoci”

Pubblicato il 11 aprile 2016 in Turismo

Hotel Cristallo a Cortina d'Ampezzo  

«Autotassiamoci»: è la proposta di Michele Gualandi, titolare con i fratelli del Cristallo Hotel Spa & Golf di Cortina d’Ampezzo, in risposta allo stop all’imposta di soggiorno nel comune dolomitico, che dal 31 marzo 2016 non è più in essere, in seguito all’interpretazione del ministero dell’Economia secondo cui l’imposta introdotta nell’anno 2016 non possa essere riscossa perché in contrasto con la Legge di Stabilità che prevede il contenimento complessivo della pressione fiscale.

Michele Gualandi

Michele Gualandi

«Niente più imposta di soggiorno dal 31 marzo 2016? Tutti insieme dobbiamo trovare una soluzione: proviamo ad autotassarci?» propone Michele Gualandi, preoccupato che la sospensione della tassa di soggiorno possa rallentare i lavori necessari per ospitare i mondiali del 2021. «Cortina – afferma l’imprenditore – si trova in una fase delicata, non si può permettere un’inaspettata battuta d’arresto, soprattutto in vista di un appuntamento come i Mondiali di Sci Alpino del 2021. Per il comparto turistico sono “treni” da non perdere: di fronte a queste sfide Cortina non può stare a guardare. Bisogna agire e farlo tutti insieme, ognuno per la sua parte».

La soluzione non è certo ortodossa ma ha il pregio della creatività. «Ritengo che la sospensione dell’imposta di soggiorno sia un danno molto grave che va ad abbattersi sull’intera comunità: non possiamo permetterci ora un taglio così netto allo sviluppo turistico – riprende Michele Gualandi – Senza le risorse adeguate è difficile affrontare con le giuste strategie e i corretti strumenti le sfide del domani. Io per primo mi sento chiamato in causa in prima persona. Dobbiamo scongiurare l’inattività potenziale che può derivare da queste situazioni di incertezza. Per questo credo si renda necessario un atto corale e responsabile per il bene e il futuro di tutti».

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie