Menu

A Cortina in treno da Dobbiaco, lettera dal futuro (speriamo entro il 2021)

Pubblicato il 16 gennaio 2016 in Cronaca

Fermata-treno-neve-Val-Pusteria  

Scriviamo questo post a bordo di un treno che percorre, con vista sulle Dolomiti di Sesto, la tratta da Fortezza a Dobbiaco. Wi-fi perfettamente funzionante (non come sulle Frecce di Trenitalia), pedane per la salita a bordo di disabili e carrozzine, postazioni per biciclette e sci. Bagni ampi e puliti, fasciatoi per le mamme.

Sì perché la linea che collega Lienz, in Austria, e Fortezza, a nord di Bressanone, stazione di interscambio sulla linea del Brennero, attraversa tutte la Val Pusteria facendo tappa anche alla base delle piste da neve di Kronplatz. Lo sciatore può partire da Bolzano e arrivare comodo sulle piste da sci. Il pendolare può sfruttare ogni giorno il tragitto per lavorare o leggere un giornale online.

Sembra il futuro e invece è la quotidianità per gli altoatesini che preferiscono il treno all’auto. Facile, si dirà, vista l’autonomia finanziaria della Regione. Ma è veramente impensabile portare il modello anche a Cortina? L’appuntamento del 2021 sarebbe l’occasione perfetta per riportare in vita – secondo l’accordo già sottoscritto tra Veneto e Alto Adige – la vecchia ferrovia delle Dolomiti tra Calalzo e Dobbiaco.

La linea vide il suo massimo splendore proprio durante le olimpiadi invernali del 1956. I campionati del 2021 potrebbero segnarne la rinascita. Ce lo auguriamo tutti

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie