Menu

Fill nella leggenda: prima Coppa di discesa nella storia per un azzurro

Pubblicato il 16 marzo 2016 in Discesa Libera, Sport

Peter_Fill_mondo  

Con il decimo posto nella gara inaugurale della finali di Sankt Moritz, Peter Fill ha conquistato la coppa del Mondo di discesa, impresa mai riuscita a nessun italiano. L’azzurro, molto veloce nella parte alta, è riuscito a limitare il distacco dal vincitore (il padrone di casa Beat Feuz) guadagnando i punti necessari per distanziare Svindal in classifica: i due erano appaiati, ma il norvegese – probabilmente il vincitore morale, dal momento che ha saltato le ultime 4 gare per infortunio – non era in partenza. Così, con Jansrud quarto e un Paris limitato da una caduta subita ieri nelle prove, Fill al cancelletto sapeva che gli sarebbe bastato un quindicesimo posto per conquistare la prima sfera di cristallo della carriera.

Buona la prova di Paris

L’altoatesino ha evitato ogni rischio, e all’arrivo è esploso in urlo di gioia una volta capito che la decima piazza era sufficiente per entrare nella storia. Encomiabile la prova di Dominik Paris: nonostante la caduta di ieri nelle prove, il ventiseienne della Val d’Ultimo ha pagato non tanto il dolore quanto il non aver provato la pista fino in fondo a causa dell’incidente. Paris non è andato a punti, quando gli sarebbe bastato un settimo posto per precedere Fill in classifica.

Discesa uomini St. Moritz

1. Beat FEUZ (Sui) 1’40.44; 2. Steven NYMAN (Usa) +0.08; 3. Erik GUAY (Can) +0.54; 4. Kjetil JANSRUD (Nor) +0.85; 5. Johann CLAREY (Fra) +0.88; 10. Peter FILL +1.36.

Andrea Saule

Related Post

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie