Menu

Cortina 2021 per rilanciare l’artigianato: l’accordo tra Fondazione e Appia

Pubblicato il 31 maggio 2016 in Cronaca

cortina_centro  

Rilanciare l’artigianato ampezzano, sfruttando al meglio un’occasione irripetibile. C’è unità d’intenti fra gli artigiani di Cortina d’Ampezzo e la Fondazione Cortina 2021: un percorso comune ratificato in un protocollo d’intesa firmato dalle due parti, Fondazione e Appia (Associazione provinciale piccola industria e artigianato) di Cortina d’Ampezzo. L’accordo – firmato da Riccardo Donadon per la Fondazione e da Roger Alberti per l’Appia – è uno dei risultati tangibili degli incontri costanti che la Fondazione sta avendo a Cortina, un dialogo fitto con il territorio per ascoltare e valorizzare le esigenze di tutte le categorie economiche ampezzane, facendo così fronte comune per ottenere i Campionati Mondiali di Sci Alpino del 2021, in vista dell’assegnazione prevista per il prossimo 9 giugno a Cancún, in Messico. Così, mentre la delegazione che vedrà Kristian Ghedina, il campione ampezzano doc, “ambasciatore” della candidatura di Cortina, sta mettendo a punto gli ultimi dettagli in vista del viaggio decisivo in Messico, tutto il territorio ampezzano si stringe nella speranza di vedere i Mondiali nella Regina delle Dolomiti.

Una vetrina per l’artigianato locale

Per gli artigiani di Cortina i Mondiali rappresenterebbero una doppia possibilità di crescita: sia sul territorio, con la possibilità di maggiori commesse dovute al restyling generale previsto per la “Regina delle Dolomiti” in caso di ottenimento della candidatura, sia come vetrina a livello nazionale e internazionale, per far conoscere ed esportare la qualità dei prodotti artigianali ampezzani fuori dai mercati tradizionali. Il protocollo prevede anche alcuni progetti concreti da avviare a medio termine: in particolare sul merchandinsing, con la messa a disposizione di spazi informativi ed espositivi negli esercizi associati, oltre alla valorizzazione delle eccellenze dell’artigianato locale, negli eventi locali e internazionali che vedranno coinvolta la Fondazione.

Donadon: “Dimostrazione di lavoro di squadra”

«Con questo protocollo d’intesa – spiega Riccardo Donadon – suggelliamo un nuovo patto con il territorio fatto per ottenere l’assegnazione dei Mondiali di Sci Alpino. Ci siamo seduti attorno ad un tavolo, più volte, per rimarcare l’importanza che avrebbe una manifestazione di tale livello per tutta la Conca ampezzana, e non solo. Il protocollo è una delle dimostrazioni del lavoro di squadra che si sta facendo con le associazioni e categorie economiche di Cortina».

Appia: “Anche gli artigiani pronti a fare la loro parte”

«Ci rendiamo conto della grandissima occasione di rilancio dell’artigianato che i Mondiali di Sci Alpino rappresenterebbero – afferma Roger Alberti, presidente Appia – per questo motivo abbiamo voluto firmare il protocollo d’intesa: anche gli artigiani ampezzani sono pronti a fare la loro parte e cogliere al meglio l’opportunità, sia sul territorio, contribuendo alla ristrutturazione degli edifici di Cortina, sia come grande “esposizione” a livello internazionale della qualità dei prodotti ampezzani».

Related Post

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie