Menu

Funivie, un bando da 4,7 milioni per gli impianti del Veneto. Scadenza 6 giugno

Pubblicato il 10 maggio 2016 in Turismo

funivia  

Nuove risorse in vista per tutti i gestori degli impianti a fune delle Dolomiti venete. Un bando pubblicato dalla Regione Veneto mette disposizione un totale 4,7 milioni di euro – provenienti da risorse europee del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) – per potenziare, ammodernare o costruire ex novo impianti a fune. Funivie, seggiovie e ovovie potranno essere così finanziate con contributi che potranno andare da 100 a 750 mila euro massimi, a seconda della tipologia di impianto.

Scadenza il 6 giugno 2016

Potranno partecipare al bando, con scadenza il 6 giugno 2016, le piccole e medie imprese e i consorzi e le società consortili fra le imprese iscritti nel registro della legge regionale del Veneto che regolamenta gli impianti a fune. Si potrà così avviare un ammodernamento delle infrastrutture che coinvolgerà funivie, funicolari terresti, slittovie, seggiovie, nastri trasportatori.

Caner: “Potenziare l’offerta turistica”

I fondi messi a disposizione dalla Regione provengono dall’Asse “Mobilità sostenibile – linea impianti a fune”, relativo al periodo di programmazione europea 2007-2013. «Grazie a queste risorse – commenta Federico Caner, l’assessore al turismo della Regione del Veneto – sarà possibile riqualificare e rendere più funzionali e sicuri gli impianti di risalita delle nostre montagne, anche sostituendo totalmente quelli ormai obsoleti. La qualità di questi servizi fa la differenza nell’offerta turistica complessiva e gioca un ruolo determinante nella competitività delle località montane». Per maggiori informazioni sul bando si rimanda a questo link.

Related Post

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie