Menu

Makuria, parla keniano il nuovo record nella Cortina-Dobbiaco

Pubblicato il 6 giugno 2017 in Cronaca

_DIV6923  

Una corsa in solitaria, dal 24esimo chilometro in poi, fino al traguardo nel Parco del Grand Hotel di Dobbiaco. Un trionfo tra due ali di folla. Anche perché il keniano Henry Kimani Makuria ha anche segnato il nuovo record della “Corsa nelle Dolomiti”, un gara internazionale Fidal di 30 chilometri. Si trattava della “Cortina-Dobbiaco Run”, giunta alla 18esima edizione: la corsa ha richiamato 3.698 runner, domenica alle 9,30 all’ombra del campanile di Cortina, dove si è dato il via. Nei primi chilometri si era imposto un sestetto: Mukuria, Julius Kipngetic Rono, Joel Kipkenei Melly, Jean Baptiste Simukeka, Frederick Habakurama e Neka Crippa; ma in salita, all’altezza del passo Cimabianche, gli ultimi tre non sono riusciti a tenere il passo.

Poi, nel racconto degli organizzatori «il terzetto composto da Mukuria, Rono, e Melly ha corso compatto fino a Ospitale, quando Melly ha perso contatto dai battistrada. Al passaggio lungo il lago di Landro i due battistrada corrono spalla a spalla, Mukuria decide poco più avanti di accelerare e al 24esimo chilometro transita con una quarantina di secondi di vantaggio su Rono. Questi prova a rientrare sul compagno di fuga, ma non riesce a recuperare il gap di svantaggio. Mukuria entra nel parco del Grand Hotel di Dobbiaco in perfetta solitudine chiudendo con il tempo di 1:34’18’’ e segna il nuovo record della gara. Il precedente record di 1:34’37’’ era stato stabilito nel 2015 da Jean Baptiste Simukeka. Rono e Melly arrivano rispettivamente in seconda e terza posizione. L’italiano Neka Crippa, alla sua prima esperienza su una trenta chilometri, conquista la sesta posizione con il tempo di 1:39’06’’». Quanto alle donne, la keniana Pauline Eapan ha ferma il cronometro in 1:52’39’’ mentre alla sue spalle, con solo diciannove secondi di ritardo, si classifica la connazionale Ruth Chelangat  Wakabu. Al terzo posto, però, la valdostana  Catherine Bertone. La gara è stata ideata nel 1988 da Gianni Poli, vincitore della Maratona di New York nel 1986, argento agli Europei del 1990 e bronzo in Coppa del Mondo e Coppa Europa di maratona. Stava preparando la gara di Boston, e passando dalle parti della Regina delle Dolomiti rimase colpito dalla bellezza dei luoghi.

Marco De’ Francesco

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie