Menu

Cortina 2021: primo (buon) incontro tra Fondazione e Fis

Pubblicato il 6 aprile 2016 in Cronaca

Mondiali Sci 2021  

Infrastrutture, calendario degli appuntamenti e definizione di una strategia comune. In attesa della conferma ufficiale – che verrà data solo dopo il congresso del prossimo giugno a Cancun (Messico) – i Mondiali di sci alpino 2021 a Cortina prendono forma, almeno a livello progettuale. Tappa essenziale per la presentazione della candidatura è stato l’incontro avvenuto ieri, martedì 5 aprile, alla sede di Milano della Fisi (Federazione italiana sport invernale) che ha ospitato il primo vertice tra i maggiori attori protagonisti del progetto, la Fondazione Cortina 2021, con i rappresentanti della Federazione internazionale dello Sci. Per il presidente della Fisi Flavio Roda «si è trattato un primo incontro fondamentale, sia per stabilire un rapporto diretto fra la Federazione internazionale e la Fondazione, sia per avviare una calendarizzazione di tutto ciò che occorre fare per costruire un grande Mondiale».

“Priorità progettuale l’area di Rumerlo”

La sede della Fisi ha fatto da cornice al primo incontro tra il presidente della Fondazione, Riccardo Donadon, e l’amministratore delegato, Paolo Nicoletti, con il segretario generale della Federazione internazionale dello Sci, Sarah Lewis, e il race director della Coppa del mondo di sci alpino maschile, Markus Waldner. «È molto importante la grande visione che il management della Fondazione ha per Cortina e per la popolazione di Cortina, rispetto alla candidatura per i Mondiali 2021 – ha detto Sarah Lewis – una candidatura che mostra grande attenzione al territorio e ai giovani che su quel territorio vivono. La priorità progettuale condivisa è senz’altro la zona della Finish area di Rumerlo, sulla quale bisognerà lavorare intensamente nei prossimi giorni».

“Eredità pari a quella delle Olimpiadi del ’56”

«Il nostro obiettivo a breve – ha detto Riccardo Donadon – è dare risposte concrete alle istanze della Federazione internazionale, progettando un’infrastruttura sportiva di eccellenza. Il desiderio per Cortina, è che il Mondiale sia il momento catalizzatore delle incredibili potenzialità di una comunità unica al mondo per territorio e tradizione. L’ambizione è che l’eredità dei Mondiali sia pari a quella delle storiche Olimpiadi del ’56, e che una nuova generazione di giovani e innovativi imprenditori, manager e operatori della montagna cresca insieme allo sport».

Related Post

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie