Menu

Una montagna di libri, da Travaglio a Feltri ecco il programma invernale

Pubblicato il 17 dicembre 2016 in Agenda, Turismo

cortina_libri-2  

Ieri, l’anticipo della kermesse nella trecentesca chiesa di San Francesco, la più antica di Cortina. Con Francesco Chiamulera, il responsabile della manifestazione,  Elsa Zardini dell’Union Generela di Ladins dla Dolomites e  Paolo Giacomel, l’esperti della diaristica della prima guerra mondiale che nell’occasione, però, ha presentato il libro “La Cappella di San Francesco”, proprio sulla pittoresca chiesetta ampezzana.

Ma la rassegna di incontri con l’autore “Una montagna di libri”, 15esima edizione,  riparte venerdì 23 dicembre 2016, alle 18, con l’incontro con lo scrittore e registra francese Emmanuel Carrère, noto per “L’amie du jaguar”  (1983), “L’avversario” (2000) e “Limonov” (2012); ma conosciuto anche per i saggi, come “Io sono vivo, voi siete morti”un lavoro del 1993 tradotto per Adelphi nell’anno che si sta concludendo. Con l’evento di Palazzo delle Poste si rimette in moto una macchina oliata, un meccanismo che mette insieme la cultura con le aspettative dei lettori per i tanti personaggi – scrittori, giornalisti – che altrimenti si faticherebbe ad incontrare negli stessi luoghi. Perciò la stagione letteraria di Cortina raccoglie un pubblico di circa 20mila persone.

Quanto agli altri appuntamenti di rilievo, gli organizzatori segnalano «quello con Camila Raznovich e il suo libro sul viaggio come cura, “Lo spazio tra le nuvole”, lunedì 26 dicembre alle 18, al Palazzo delle Poste. E poi Vittorio Feltri martedì 27 dicembre a Miramonti Majestic G.H., Giulio Tremonti il 28Marco Travaglio il 29 all’Alexander Girardi Hall, Gennaro Sangiuliano il 30 dicembre, e ancora, domenica 1 gennaio alle 17 al Cinema Eden, la proiezione del film e incontro con Cristina Comencini, regista di Qualcosa di nuovo. La Kermesse proseguirà per tutte le vacanze di Natale ed Epifania, culminando con l’incontro del 3 gennaio con Pietrangelo Buttafuoco sempre al Cinema Eden, il 4 gennaio con Matteo Strukul, autore della saga best-seller dedicata ai Medici, fino al 7 gennaio, e tornerà poi a febbraio, marzo e aprile. Quando a calcare le scene del festival saranno, tra gli altri, Marco Paolini, Tahar Ben Jelloun, Giuseppe Crucianie, in un appuntamento organizzato in collaborazione con Fondazione Cortina2021 e Promostudio, il Nobel per l’economia Michael Spence».

Marco de’ Francesco

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie