Menu

Lagazuoi, Ötzi e Valmo si incontrano a Cortina

Pubblicato il 11 gennaio 2018 in Cronaca, Turismo

Lagazuoi  

È una mostra tutta particolare quella allestita sulla vetta del monte Lagazuoi, a 2.778 metri di quota: dal 10 gennaio al 2 aprile 2018 nelle quattro sale espositive su tre piani della nuova galleria Lagazuoi Expo Dolomiti, con la vista mozzafiato sulle montagne, sarà possibile ammirare una straordinaria testimonianza dei primi abitanti delle Alpi.

Ötzi, l’uomo del Similaun, è vissuto 5.300 anni fa in Val Senales, a 85 chilometri in linea d’aria dal Lagazuoi. La sua mummia è stata ritrovata sul ghiacciaio a 3.200 metri di quota ed è oggi conservata al Museo archeologico dell’Alto Adige. Valmo, l’Uomo di Mondeval, è invece vissuto ben 7.500 anni fa vicino al passo Giau, a 2.150 metri di quota e a 8 chilometri in linea d’aria dal Lagazuoi. Oggi è conservato nel nuovo museo di Selva di Cadore. Entrambe le mummie sono state ritrovate insieme a oggetti divenuti importantissimi per ricavare informazioni sulla preistoria delle Alpi: indumenti, armi e oggetti personali per Ötzi, un corredo funerario, resti di pasto e resine con propoli per Valmo, la cui sepoltura è l’unica mesolitica situata ad alta quota (2.150 metri circa).

L’esposizione sul Lagazuoi

Attraverso un percorso fatto di riproduzioni e calchi la mostra «Ötzi & Valmo – Quando gli uomini incontrarono le Alpi» ripercorre i 2.700 anni che separano l’uomo del Similaun da quello di Mondeval, illustrando come i cambiamenti climatici hanno permesso la colonizzazione delle Alpi condizionando lo stile di vita degli abitanti, che hanno dovuto sviluppare tecniche per sopravvivere ad alta quota.

L’esposizione è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30. L’inaugurazione ufficiale è prevista il 2 febbraio. Il costo del biglietto è di 5 euro per gli adulti, 3 per i bambini dai 6 ai 14 anni compiuti.

Foto: Eurac

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie