Menu

Un portale web comune per sostenere la mobilità nelle Dolomiti

Pubblicato il 1 aprile 2016 in Cronaca

dolomiti  

La fama delle Dolomiti viaggia forte anche su internet: stando al numero di clic, il sito delle Dolomiti patrimonio Unesco dell’umanità è secondo solo a quello del Grand Canyon americano tra le grandi attrazioni del pianeta. Una notorietà mondiale da cui però derivano anche grandi responsabilità, come quella di cercare di preservare al meglio la bellezza dei massicci dolomitici e la salute ambientale delle valli circostanti. Ed è proprio da Cortina che parte un’iniziativa volta a ottimizzare la viabilità del territorio.

Il 24 marzo 2016 è stato stato firmato un protocollo per creare un portale web comune sul trasporto pubblico che riguarda le Dolomiti. Questa nuova piattaforma online è stata promossa dalla Fondazione Dolomiti Unesco, e il progetto è stato coordinato dall’Ufficio parchi naturali e dall’Agenzia per la mobilità della Provincia di Bolzano, che hanno elaborato la proposta di creare un portale web con un motore di ricerca unico su corse e collegamenti in tutte e cinque le province facenti parte delle Dolomiti.

“Incentivare la mobilità sostenibile nelle Dolomiti”

A porre le firme al protocollo d’intesta sono stati l’assessore Richard Theiner, che presiede la Fondazione, l’assessore alla mobilità Florian Mussner e gli assessori competenti delle altre province coinvolte. L’intesa regola il trasferimento di tutti i dati relativi a corse e orari delle linee ferroviarie e di autobus. «Uno degli obiettivi principali della Fondazione – sottolinea Theiner – è quello di aumentare la mobilità sostenibile all’interno delle Dolomiti, e riteniamo che questo portale possa rappresentare un mezzo moderno, efficiente e soprattutto rapido per fornire ai cittadini tutte le informazioni utili sull’utilizzo del trasporto pubblico». Durante la riunione del CdA della Fondazione, inoltre, è stata confermata la creazione di una nuova cartina sulle Dolomiti Unesco riservata agli appassionati di escursionismo, ed è stato nominato il nuovo Comitato scientifico della Fondazione.

Related Post

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie