Menu

Maschere, sculture e folklore delle Alpi: a Sappada in scena 100 volti di legno

Pubblicato il 25 giugno 2016 in Turismo

mascheraio-sappada  

Le maschere di carnevale di tutte le Alpi si danno appuntamento a Sappada sabato 25 e domenica 26 giugno. L’occasione è il Simposio dei Mascherai alpini, giunto alla quindicesima edizione, che giunge per la prima volta nella località delle Dolomiti bellunesi. La manifestazione porterà in piazza Palù, nel centro del paese, quindici scultori specializzati nel dare vita a maschere lignee che hanno le loro radici nel folklore e nelle antiche tradizioni dei carnevali delle Alpi. L’evento è promosso dal Consorzio mascherai alpini.

Al via la mostra 100 volti di legno

Per due giorni, dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle 14.30 fino sera, in piazza Palù 15 mascherai realizzeranno le maschere carnevalesche tradizionali in legno dei loro paesi di provenienza. I mascherai che partecipano alla manifestazione provengono da: Schignano (Como), Val di Fassa (Trento), Val di Zoldo (Belluno), Sappada (Belluno), Rivamonte Agordino (Belluno), Tarcento (Udine), Sauris (Udine), Rodda (Udine), Malborghetto (Udine) e Cerkno (Slovenia).

Sabato 25 giugno alle ore 18 sarà inoltre inaugurata la mostra: “100 volti di legno”, presso casa Ortar Solero, in Borgata Granvilla. Nella mostra saranno esposte le maschere del Carnevale di Sappada. L’esposizione resterà aperta tutto il fine settimana e, a partire dal 1° luglio, sarà aperta tutti i giorni dell’estate.

“Scultori dalla Slovenia e molte regioni italiane”

Punto di riferimento da sempre per le sculture in legno a Sappada è Pierfrancesco Solero, scultore, titolare del negozio Art House a Sappada e presidente dell’associazione culturale Le Borgate. Nella sua bottega nascono le maschere intagliate nel legno di cirmolo, un albero che cresce nelle vallate alpine e che è particolarmente tenero e facile da lavorare, da cui prendono forma le famose maschere del Plodar Vosenòcht, il carnevale di Sappada, fra cui spicca il famoso Rollate con i suoi baffi neri e lo sguardo truce.

«Sono 15 gli scultori ospiti a Sappada – racconta Piefrancesco Solero – che porteranno le rispettive tradizioni delle maschere di carnevale della propria zona: avremo ospiti dalla Slovenia e da molte regioni italiane, dal Veneto al Friuli, dal Trentino Alto Adige alla Lombardia. Sabato e domenica scolpiranno sotto a un tendone montato in piazza Palù, e le loro opere saranno poi esposte».

Related Post

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie