Menu

Voglia di settimana bianca? Dolomiti Superski vende il +4% di skipass

Pubblicato il 17 gennaio 2017 in Turismo

Settimana bianca  

Ottime prospettive per chi ha in mente di programmare nei prossimi giorni la tradizionale settimana bianca. Comincia bene la stagione invernale per Dolomiti Superski, che dal 26 novembre 2016, giorno d’inizio ufficiale, al 6 gennaio 2017, festività dell’Epifania, ha registrato un +4% in termini di giornate skipass vendute con un +5% di passaggi complessivi. Un aumento significativo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, che si era comunque concluso con risultati da record per il comprensorio sciistico delle Dolomiti.

Grande è la soddisfazione dei responsabili di Dolomiti Superski, che, analizzando questi risultati parziali, identificano una serie di fattori e motivi che hanno contribuito in maniera decisiva al loro raggiungimento, pur essendo stato un inizio di stagione difficile, senza neve naturale e con le date delle vacanze di Natale e Capodanno non proprio ottimali.

I motivi del successo

Grazie al freddo di inizio novembre 2016 si è potuto iniziare presto e bene con l’innevamento programmato delle piste, raggiungendo così un buon indice di copertura per l’inizio di stagione (40 impianti di risalita e 73 chilometri di piste aperti) e permettendo anche l’apertura anticipata di numerosi impianti e piste. L’apertura del Sellaronda già nel primo weekend di dicembre 2016 non era mai accaduta da quando esiste il Dolomiti Superski. E ciò è ascrivibile in gran parte alla costanza negli investimenti per sviluppare, potenziare e ottimizzare gli impianti di innevamento programmato, che ad oggi garantiscono la copertura del 97% dei 1.200 chilometri di piste di Dolomiti Superski. Per la sola stagione 2016-17 sono stati investiti 20 milioni di euro in innevatori, condotte, sale macchine, impianti elettrici e bacini di raccolta idrica in diverse zone sciistiche di Dolomiti Superski.

Il ponte dell’Immacolata, che in questa stagione è caduto a pennello, ha invogliato tanta gente a concedersi qualche giorno sulle piste da sci. Tra il 26 novembre e l’11 dicembre si registrano +11,5% di passaggi complessivi e +7,4% di primi ingressi complessivi, a dimostrazione dell’ottima sciabilità fin dall’inizio di stagione. Ha sicuramente contribuito a ciò anche la gettonata promozione di inizio stagione “Dolomiti Super Première”, da quest’anno digitalizzata al 100%, con una giornata di alloggio e skipass in omaggio e condizioni particolari per il noleggio dell’attrezzatura e per la scuola sci, da 4 giorni di vacanza prenotati in poi, valida da inizio stagione al 24 dicembre.

Splendide piste per la settimana bianca

Le piste innevate alla perfezione hanno riscosso tanto riconoscimento da parte della clientela, che ha potuto fruire di ben 1.000 chilometri di piste e quasi 400 impianti di risalita aperti sotto Natale, in combinazione con tempo soleggiato e mite che ha reso le sciate e le soste in terrazza dei 400 rifugi a bordo pista particolarmente invitanti e piacevoli. L’offerta di piste perfette in notevole quantità ha invogliato la clientela all’acquisto di skipass stagionali, in aumento sia come tessere Dolomiti Superski che di valle, il che si traduce anche in un maggiore numero di passaggi ai tornelli realizzati dagli appassionati.

Attività di marketing e intenso lavoro

Fervono i preparativi in vista dell’inizio della settimana bianca di molti turisti. Il marketing mix capillare implementato prima e durante l’inizio di stagione, con servizi televisivi in diretta dalle piste delle Dolomiti, andati in onda sui maggiori TG nazionali, la comunicazione internazionale a mezzo stampa, la pubblicità online, le campagne sui Social Media, alla radio e sugli altri canali di comunicazione di massa, ha contribuito a lanciare il messaggio “si scia perfettamente sulle piste di Dolomiti Superski”, recepito dalla clientela.

Le ben quattro gare di Coppa del Mondo di sci in Val Gardena e in Alta Badia, nonché altre competizioni di sport invernali trasmesse dalle stazioni televisive internazionali e nazionali, hanno messo in luce il grande lavoro di innevamento per garantire lo svolgimento di tali eventi e di conseguenza anche per la fruizione delle piste da parte degli appassionati di sci. Il grande ed importante lavoro svolto dagli oltre 3.000 collaboratori e collaboratrici di Dolomiti Superski in tutti i settori dell’attività e da quello dei ben 10mila esercizi alberghieri e gastronomici, che concorrono a creare il prodotto e l’emozione unica di una vacanza sulle Dolomiti, assieme alle scuole di sci, ai noleggi sci, ai rifugi e a tutti gli altri attori della filiera turistica. Non da ultimo, l’appeal naturale delle montagne più belle del mondo, le Dolomiti, dal 2009 Patrimonio Mondiale Unesco e da sempre ambite dall’uomo come meta.

Dopo le festività inizia tradizionalmente il periodo tradizionalmente dedicato alla settimana bianca, che si protrarrà fino a metà marzo, e le nevicate di metà gennaio hanno portato un po’di sollievo dal punto di vista panoramico, il che invoglia ancora di più a passare qualche giornata immersi nella natura imbiancata e godersi la vasta offerta di piste nelle 12 valli delle Dolomiti. E che questa voglia ci sia lo dimostrano anche i 45mila appassionati che si sono iscritti gratuitamente alla sezione personale Mydolomiti del sito internet di Dolomiti Superski, dove possono personalizzare e gestire la propria esperienza sulle piste, condividere le emozioni con familiari ed amici e utilizzare servizi online utili e dilettevoli, come per esempio il Performance Check e il Wellbeing Factor.

Related Post

Puoi leggere anche

Copyright © 2016 CortinaSki2021 | Media Accelerator | Partita IVA: 02906890211Policy Privacy e Cookie